Disinfestazioni


Le tipologie di infestazione riscontrabili nelle industrie alimentari,nelle abitazioni, nei ristoranti,negli alberghi e nelle scuole, possono essere ricondotte ad un ampio gruppo di insetti infestanti, artropodi, parassiti o piccoli vertebrati come ad esempio i topi.

I parassiti più comuni possono essere blatte, mosche, vespe, formiche, tignole e coleotteri delle derrate, nonché pulci, zecche, acari e ragni contro i quali risulta opportuna una lotta finalizzata ad eliminare il pericolo del contatto alimentare e della contaminazione microbiologica.

Azioni di Disinfestazione

La prima azione prevista consiste in un' indagine sul luogo dell' infestazione al fine di elaborare un programma il più personalizzato possibile (richiedi un sopralluogo). Il piano prevede strumenti di lotta sia chimici che meccanici, in modo da ottenere un approccio ai problemi di tipo integrato così da introdurre un meccanismo di intervento di tipo preventivo e non di emergenza. Inoltre (per gli stabilimenti alimentari) la lotta diretta agli insetti infestanti viene effettuata dopo aver impostato opere di monitoraggio (vd. HACCP) in modo da localizzare i trattamenti chimici solo nelle aree effettivamente a rischio. Più precisamente le tecniche operative si basano su:

  • mezzi meccanici di controllo: posizionamento esteso di trappole (alimentari, adesive, a feromoni) per la cattura degli individui allo scopo di ottenere un abbassamento dei livelli di popolazione; ciò consente di gestire in modo ottimale la lotta chimica secondo un criterio di scelta dei tempi, principi attivi e mezzi di distribuzione che rispettino la filosofia dell'IPM
  • mezzi chimici di controllo: impiego di Presidi Medico Chirurgici appartenenti alle famiglie dei piretroidi di sintesi, esteri fosforici, carbammati e al gruppo di più recente applicazione dei regolatori di crescita (IGR). questi presentano livelli di tossicità (DL50 acuta) molto bassi garantendo efficacia sulle specie bersaglio e nel contempo sicurezza per l'uomo. I formulati vengono alternati nei diversi trattamenti in modo da evitare l'insorgenza di fenomeni di resistenza.
  • tecniche di applicazione diversificate in funzione degli ambienti da trattare, delle tipologie di infestazione e degli effetti richiesti (abbattenti e/o residuali): sistemi ULV, nebulizzazione a caldo, irrorazioni localizzate di contatto, atomizzazione etc.
Linetmedia